I romanzi di Laura Gay

La figlia del re di Francia, Collana Rosso Cuore, o111 edizioni

Eve, una giovane di umili origini, viene sedotta dal re di Francia, Luigi XV, e da questa relazione nasce una bambina che viene chiamata Angelique. La piccola, alla morte della madre, cresce da un maestro d’armi che lei crede il suo vero padre e che le insegna a tirare di scherma come il più abile degli spadaccini.

Ma quando l’uomo viene ucciso da un gruppo di briganti, Angelique si convince che il responsabile della sua morte sia il re in persona e decide di vendicarsi. Entra così in contatto col mondo dorato di Versailles e si innamora di un affascinante conte libertino che le darà una figlia, Rose.

Sullo sfondo di intrighi di corte, scandali politici e amorosi, l’avvincente storia di tre donne accompagna l’evolversi di uno dei periodi più affascinanti della storia di Francia, dal regno di Luigi XV a quello del suo successore, fino alla Rivoluzione.


Prigioniera del tempo, Boopen

“Lui e Cesare erano agli antipodi.Uno avrebbe dato la vita per vederla felice,l’altro avrebbe ucciso pur di averla.”
Il lettore attraversa con Elisa la porta del tempo e si ritrova a Roma nell’epoca dei Borgia dove intrighi,passioni e delitti sono all’ordine del giorno.Divisa tra due uomini,Cristiano e Cesare Borgia,diversi come il giorno e la notte,e se Cesare può inizialmente abbagliare,è invece Cristiano con la sua amicizia e dolcezza a raggiungere il cuore della ragazza del futuro.

Una lettura piacevole,con uno stile scorrevole che riesce a trascinare il lettore,l’unica cosa forse è l’accelerazione degli eventi,per Elisa è stato tutto troppo facile (subito il suo incontro con Cristiano,il lavoro dai Borgia)avrei preferito che trovasse altri ostacoli prima di incontrarlo anche per sottolineare la pericolosità di quel tempo (anche se poi questa parte viene approfondita più avanti nel romanzo).
una lettura per chi ama il romanticismo e i romanzi storici,sperando in un seguito (Cesare alla fine ti conquista non c’è niente da fare…)

(Maharet, http://www.anobii.com/maharet/books)

Non è da tutti far innamorare di sé Cesare Borgia, ma Elisa è una ragazza speciale, perché viene dalla Roma di oggi e ha attraverso all’interno di un palazzo d’epoca una porta nel tempo (senza volerlo) e così si è trovata catapultata suo malgrado nella Roma di fine ‘400, alle prese non solo con l’affascinante e pericoloso Cesare, ma anche con tutti i suoi altrettanto pericolosi familiari, la sorella Lucrezia, il fratello Giovanni e il loro padre che allora era papa… Per Elisa non è facile adattarsi ad un secolo dove la mentalità e le abitudini di vita sono molto diverse da quelle contemporanee e a complicare le cose giungono nella sua “nuova” vita due uomini che perdono la testa per lei, uno realmente esistito, Cesare Borgia ed uno Cristiano, inventato da Laura; Cristiano lavora al servizio di Cesare, ma, nonostante sia un semplice servitore, è disposto a rischiare tutto, persino la propria vita per aiutare Elisa a tornare nel suo secolo.

(Cristina Contilli, http://www.anobii.com/juliette1804/books)

Annunci
Published in: on 14 aprile 2010 at 08:21  Comments (1)  

The URI to TrackBack this entry is: https://libreriarosaitaliana.wordpress.com/2010/04/14/i-romanzi-di-laura-gay/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. Laura ha scritto un romanzo davvero degno di nota! Mi ha fatto scoprire il genere Travel Time che non avevo ancora letto e ho gustato ogni singola riga di questa opera. La ricerca storica è tangibile e perfetta,il lettore si catapulta subito nella Roma dei Borgia e freme ogni volta che sente nominar … (prosegui)

    Laura ha scritto un romanzo davvero degno di nota! Mi ha fatto scoprire il genere Travel Time che non avevo ancora letto e ho gustato ogni singola riga di questa opera. La ricerca storica è tangibile e perfetta,il lettore si catapulta subito nella Roma dei Borgia e freme ogni volta che sente nominare Cesare, il temuto figlio del Papa. Elisa, la protagonista, porta nel passato tutte le incertezze di una ragazza dei nostri giorni con un linguaggio a volte scurrile, ma quotidiano e lontano anni luce da quello del ‘500. L’unica pecca (se proprio si vuol trovare il pelo nell’uovo) è non essersi soffermata più a lungo sulla difficoltà che una studentessa del 2009 può trovare in un’epoca in cui lavarsi era un lusso e capire la dinamica dei rapporti tra povveri e ricchi non era poi così semplice…Ma ripeto è solo un leggero appunto pperchè il romanzo è PERFETTO e sarebbe degno di un grande editore….La ragazza è pronta per il grande salto e spero che qualcuno, nei piani alti, si accorga di lei!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: