I PIRATI DEL LAGO di Mariangela Camocardi

Ho scritto un articolo su questo favoloso romanzo che risale al gennaio del 1985. Ne approfitto per farvi una piccola recensione:



Milano, Pavia, Lago Maggiore, 1414: Un romanzo d’amore pieno di azione e colpi di scena che ipnotizza l’attenzione del lettore dalla prima all’ultima pagina. Già il Prologo incuriosisce e lascia trapelare una piacevole calma da parte della protagonista, ma solo acquistata dopo dure e dolorose peripezie.  ” …Tra queste pareti non c’è mai stata letizia, ma soltanto menzogna e malvagità”. Cristiana Mariani viene ingiustamente incolpata della morte della madre dal perfido Arrigo, suo patrigno. Imprigionata riesce a scappare e incontra l’uomo di cui si innamora, Fabrizio de’ Franceschi che la porterà con sé a Pavia, accogliendola nella sua casa, ignaro che sotto le vesti maschili si nasconda una giovane ragazza di appena sedici anni. Inizia una tormentata avventura verso il Lago Maggiore per riuscire a liberare Mattia, fratello della protagonista, rinchiuso nela Rocca Malpaga dai pirati che seminano terrore nelle zone. Magnifica la descrizione dei luoghi, degli abiti indossati, dei castelli e anche delle abitudini del tempo. La lettura scorre veloce non solo per l’ansia di conoscerne la fine, ma anche per la magistrale costruzione scenica che le frasi riescono a creare. Si ha l’idea di vedere un romanzo e non di leggerlo. Mai il ‘400 è stato così a portata di mano e quando si scorgono i resti delle rocche citate nel libro si rimane quasi stupiti nell’accorgergi di quanto tempo sia passato dai giorni narrati…Insomma una bellissima storia che non manca di niente e che vale la pena ricercare nei mercatini dell’usato! (Samanta)

POTETE FARE UNA RICERCA SU QUESTO FORNITISSIMO MERCATINO :

COMPROVENDOLIBRI

Annunci
Published in: on 11 marzo 2011 at 14:34  Comments (2)  

The URI to TrackBack this entry is: https://libreriarosaitaliana.wordpress.com/2011/03/11/i-pirati-del-lago-di-mariangela-camocardi/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. Cara Samanta, che dire? Hai commosso l’autrice di questo romanzo scritto con tanto trasporto, contagiata dalle atmosfere misteriode del castello Malpaga, ridotto ormai un rudere.
    Grazie, Samanta, per aver apprezzato I pirati del lago e averne fatto una recensione così meravigliosa. Un abbraccio
    Mariangela Camocardi

    • Come avrei fatto a non apprezzarlo? E’ favoloso!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: